Bologna-Napoli, le dichiarazioni post-partita di Donadoni e Sarri

Sarri, Napoli

Maurizio Sarri, allentore del Napoli, analizza la partita perse della sua squadra: “Tutti i rischi di cui avevamo parlato prima della gara, di arrivare scarichi sul piano nervoso, si sono verificati. Venivamo da una partita sentita e non siamo riusciti a ricaricarci. Forse c’è stato anche un minimo di appagamento. Siamo andati sotto per un errore dell’arbitro. Ad inizio secondo tempo abbiamo avuto la possibilità di riaprirla, creando quattro occasioni nitide, ed invece abbiamo regalato un altro gol ed a quel punto abbiamo smesso di crederci e questo è un grave errore, perché il finale ha dimostrato che con quel potenziale offensivo possiamo sempre tornare in partita. Bisogna curare i dettagli, perché la squadra sta concedendo troppo di più di quanto faceva prima. Bisogna lavorare su questo. Questa è una gara che, con la stessa solidità di venti giorni fa, avremmo potuto portare anche a casa.  A noi essere primi, secondi o terzi ci interessa davvero poco. Gli obiettivi del Napoli sono stati fissati dalla stampa, quindi non guardiamo la classifica.” 

Roberto Donadoni ha portato grande entusiasmo a Bologna: “Oggi ho visto un Bologna che aveva capito cosa aveva sbagliato nella precedente partita, oggi abbiamo interpretato la gara nel modo giusto, i ragazzi sono stati straordinari facendo esattamente quello che andava fatto. Siamo stati perfetti anche se abbiamo avuto un fisiologico calo nel finale. Qui ci sono tanti giovani e qualche giocatore esperto, un buon mix io cerco di valutare le caratteristiche dei singoli e assemblare la miglior squadra possibile. Questa è una rosa fatta da ragazzi che danno sempre il massimo poi è chiaro che qualcosa va migliorata. Ai ragazzi ho detto prima della gara che non dovevamo pensare troppo al Napoli e alle loro qualità, loro hanno giocatori straordinari ma noi non dobbiamo preoccuparci solo di questo ma mettere in campo le nostre qualità, spingere, attaccare e provare a metterli in difficoltà. Ci siamo riusciti anche se nel finale le loro qualità stavano uscendo fuori”.

Leave a Reply