Bologna-Roma finisce 2-2 sotto il maltempo

Soccer: Serie A; Bologna-Atalanta

Alle ore 18 è andata in scena allo stadio Dall’Ara la partita Bologna-Roma, valida per la tredicesima giornata del campionato di Serie A, che si è conclusa con il risultato di 2 a 2.  Sul tabellino sono finiti Masina, Pjanic, Dzeko e Destro, con gli ultimi 3 che hanno segnato su calcio di rigore. Partita che fino agli ultimi minuti dal fischio di inizio è stata in dubbio per le precarie condizioni del campo a causa del maltempo, che ha condizionato tutto l’andamento della gara. A inizio gara la fascia destra è completamente inutilizzabile a causa delle pozze d’acqua e nei primi minuti le uniche azioni degne di nota arrivano solo dalla  sinistra, con Giaccherini che all’ottavo minuto si fa sfilare la palla da Maicon dopo essere stato servito egregiamente da Destro. Intorno al 10′ però arriva il primo dei tanti episodi dubbi che hanno caratterizzo tutta la partita: Giaccherini infatti serve Mounier al centro, ma il francese è, per l’arbitro, in posizione di fuorigioco. Il Bologna è comunque messo molto meglio in campo e la Roma, abituata al palleggio con palla a terra, non riesce a costruire nemmeno un’azione degna di nota. Al 13′ arriva il gol del Bologna firmato da Masina, nato dagli sviluppi di un calcio d’angolo dopo una serie di batti e ribatti in aerea di rigore. La Roma è stordita e Mattia Destro al 15′ si beve Rudiger sulla destra con un tunnel , lancia in mezzo il pallone ma Diawara  sbaglia e mette la palla fuori.
Al 24′ la Roma ha l’occasione di riaprire la partita con un calcio di punizione da posizione ideale per Pjanic, ma il bosniaco centra la barriera. Al 30′ viene negato un evidente rigore  alla Roma con Diawara che tocca la palla di mano in area di rigore.  Al 38′ altro episodio dubbio, con i giallorossi che pretendono il cartellino rosso per Mirante, colpevole di aver toccato la palla con la mano fuori dall’area di rigore, su una volata di Florenzi: per l’arbitro non è chiara azione del gol e per il portiere arriva solo il giallo. Sulla posizione conseguente al fallo, Mirante fa un miracolo deviando il tiro di Pjanic. Lo stesso bosniaco al 42′ ha un altra occasione su punizione ma spara alto. Il secondo tempo inizia con un’ottima combinazione tra Pjanic e Florenzi, ma il tiro del bosniaco viene deviato e messo in angolo. Sullo sviluppo del corner si aziona il contropiede del Bologna, ma il tiro di Destro è debole e Szczęsny blocca. Al 6′  su una dormita della difesa del Bologna arriva un cross di Florenzi , con Mounier che devia con il braccio, sancendo un  calcio di rigore per la Roma, che Pjanic realizza.
Il campo comincia tuttavia a peggiorare e le due squadre commettono molti errori di impostazione, con la Roma che cerca tuttavia di alzare il baricentro. Al 19′ infatti arriva un azione pericolosa per i giallorossi, con Dzeko in mezzo all’area che serve Pjanic, il quale però tira alto. Al 20′ Florenzi viene lanciato centralmente da Iturbe, ma il suo tiro viene bloccato facilmente da Mirante. Al 25′ ennesimo episodio dubbio della partita, con un contatto in area tra Rossettini e Iturbe: per l’arbitro è di nuovo calcio di rigore. Questa volta però il tiratore  è Edin Dzeko, che batte Mirante con un missile alla destra del portiere. Al 30′ brutto infortunio per Maietta, che è costretto ad uscire in barella, con il Bologna che fa entrare Mancosu. La partita delle polemiche però non è finita: nel giro di due minuti al Bologna viene prima negato un rigore e succesivamente un ingenuo Torosidis atterra Giaccherini: per l’arbitro bisogna andare nuovamente dagli undici metri. A tirare il rigore è Mattia Destro, che spiazza Szczęsny segnando il gol dell’ex. La Roma cerca di rispondere ma, nonostante i 6 minuti di recupero, non riesce ad agguantare la vittoria.

Finisce così Bologna-Roma, una gara che probabilmente non andava fatta giocare per le evidenti condizioni del campo. Nonostante questo però la partita ha riservato parecchie emozioni e sopratutto parecchi dubbi e polemiche, a riprova del fatto che quando Rocchi arbitra la Roma la partita non è mai banale.

LE PAGELLE:
ROMA (4-3-3) Szczęsny 5.5, Maicon 6 (62′ Torosidis 4.5), Manolas 6.5, Rudiger 5, Digne 6, Keita 5 (62′ Vainqeur 5.5), Nainggolan 7, Pjanic 6.5, Florenzi 6.5, Dzeko 6, Iturbe 6 (89′ Sadiq n.g.)
BOLOGNA (4-3-3) Mirante 6, Rossettini 6, Maietta 6 (78′ Mancosu), Gastaldello 5.5, Masina 6.5, Brighi 5.5, Diawara 6, Donsah 6 (69′ Taider), Giaccherini 6.5, Destro 6.5, Mounier 5.5 (75′ Rizzo)

Leave a Reply