Milan, le reazioni alla contestazione

BALO

Alessio Cerci non si è accorto di niente, ma ieri pomeriggio nello stadio Giuseppe Meazza durante la partita vinta 2-1 contro il Sassuolo, la contestazione dei tifosi è stata innegabile, uno degli striscioni recita:  ”da questa situazione imbarazzante non salviamo nessuno”.

I tifosi hanno accompagnato con fischi e indifferenza la squadra, i più bersagliati rimangono Abate e Cerci, che però a fine partita si prende anche gli appluasi del pubblico, dopo una delle prime prestazioni buone in maglia rossonera.

Mihajlovic a fine partita si esprime così sull’accaduto: ”Le proteste dei tifosi sono sempre ben accette, a patto che siano civili e costruttive”, la società rimane la prima sul banco degli imputati, in particolare Galliani ormai da tempo bersagliato dalla tifoseria.

Balotelli ancora fuori per infortunio, si trasforma in uomo spogliatoio e scrive su Twitter nel post partita: ”le contestazioni fanno male al cuore”, l’attaccante ha invitato i tifosi a rimanere vicini alla squadra in ogni momento.

Leave a Reply