Milan vince contro il Sassuolo con la formula Bacca-Luiz Adriano, il resto non convince

Luiz Adriano, Milan

Il Milan torna alla vittoria dopo oltre due mesi, (3 a 2 ad Udine con la coppia Bacca-Luiz Adriano) ma restano ancora scoperti i mille lati oscuri di questa squadra, a partire dal centrocampo, passando dalla difesa, per poi planare sull’attacco. Bacca alla mezz’ora del primo tempo è abile a procurarsi un calcio di rigore, imbeccato da Cerci, da lui stesso trasformato in rete, previa espulsione del portiere del Sassuolo, che resta così in dieci.

Ma la musica non cambia, il vantaggio non esalta i rossoneri più di tanto, al punto che sembra che sia il Sassuolo a giocare con un uomo in più. Solo alla fine della prima frazione di gioco Bonaventura gira a lato di poco da fuori area. Tutto viene quindi rinviato al secondo tempo, ma al 53′ arriva la doccia fredda: Magnanelli si conquista una dubbia punizione fuori area, sul pallone va Berardi – oggi all’ottavo centro contro i rossoneri in 5 partite – che infila Donnarumma, il giovanissimo portiere rossonero preferito a Lopez, colpevole di non aver visto partire il tiro e di essersi fatto cogliere impreparato sul proprio palo.
Tutto da rifare quindi, per questo Milan che continua a non avere un centrocampo ed a lanciare palloni lunghi, ma il solo Bacca in avanti non può molto. A questo punto Mihajlovic decide di inserire Luiz Adriano al 60′, ed alla fine sarà questa la mossa vincente, perché sarà proprio di Luiz Adriano a 4 minuti dalla fine l’incornata giusta su un cross spiovente da calcio d’angolo.
Milan quindi vittorioso, ma non ancora convincente: alle 11 di domani è previsto il primo allenamento in vista della gara interna di mercoledì contro il Chievo.

 

Leave a Reply