Sampdoria, Viviano si prende Marassi

Viviano

Non è bastata una buona Roma per avere la meglio di una Sampdoria compatta, ben messa in campo e anche molto concreta sottoporta. Gli uomini di Garcia nel secondo tempo, dopo aver subito il gol di Eder, hanno letteralmente assediato la porta del blucerchiato Viviano che, però, era in serata di grazia a tal punto da risultare uno dei migliori in campo a fine match. Ottimi gli interventi su Salah e Dzeko, addirittura fenomenale quello sulla punizione di Pjanic: il bosniaco calcia a giro con palla direzionata sotto la traversa, la barriera però devia la traiettoria spostandola completamente dall’altra parte e costringendo l’estremo difensore doriano ad un colpo di reni strepitoso, con la palla deviata a mano aperta a scongiurare così l’imminente pericolo.
Poco importa se Salah lo bucherà con un sinistro chirurgico ravvicinato, perchè la prestazione di Viviano sarà ottima per tenere il pareggio prima dell’autogol di Manolas, che manderà in visibilio il Ferraris.
Quel coro alzatosi dalla gradinata sud, che intonava a gran voce “Viviano, Viviano“, fa capire quanto la tifoseria abbia ormai nel cuore questo ragazzo fiorentino, capace di conquistarsi la fiducia dell’ambiente e sempre più all’interno del progetto blucerchiato.
Chissà se siano i consigli dell’ “Uomo Ragno” Walter Zenga a fare di Viviano un ottimo elemento in questa serie A, nel frattempo la piazza doriana si gode il proprio estremo difensore, ormai un idolo della ‘Sud‘.

Leave a Reply