I ‘botti di mercato’ arrivano dalla Serie A: i volti nuovi

Dzeko, Roma

La nostra Serie A si candida prepotentemente a tornare tra i campionati più competitivi d’Europa dopo gli ultimi anni vissuti all’ombra di Bundesliga, Liga, Premier e Ligue 1. Questo è stato possibile grazie ai corposi investimenti delle grandi del nostro calcio, ma anche le squadre di medio/alta fascia non sono state da meno.
Gli arrivi di Carlos Bacca e Luiz Adriano, rispettivamente da Siviglia e Shakhtar Donetsk, hanno riacceso gli entusiasmi della piazza milanista che ha visto di buon occhio i 30 mln spesi per il colombiano e gli 8 per prelevare il brasiliano; senza dimenticare gli arrivi di Bertolacci, Romagnoli e Kucka per una spesa complessiva di circa 50 mln di euro.
Dall’altra sponda del naviglio il presidente Thohir ha regalato al tecnico Mancini una squadra sulla carta da scudetto, con innesti del calibro di Kondogbia (36 mln), Perisic (20 mln) e Jovetic (prestito con riscatto). Buone anche le operazioni Melo e Miranda che accresceranno il livello d’esperienza della compagine nerazzurra.
La Juventus ha operato tanto in uscita con le cessioni eccellenti di Pirlo, Tevez e Vidal ma sono arrivati giocatori della caratura di Mandzukic (20 mln circa), Dybala (40 mln), Alex Sandro (26 mln) e Khedira (parametro 0). Questi colpi, uniti alla permanenza di Pogba e Morata, potrebbero rendere i bianconeri la squadra da battere per il quinto anno di fila, stando certi che le prime due sconfitte stagionali siano soltanto un incidente iniziale.
La Roma è un’altra seria candidata allo scudetto grazie agli arrivi di Dzeko, Salah e Iago Falque, che hanno già dimostrato di poter costituire un tridente da sogno per completezza e letalità sotto porta.
Buono il mercato di Napoli, Fiorentina e Lazio. Ci si aspettava qualcosa in più da biancocelesti e partenopei, anche se gli arrivi di Milinkovic-Savic e Allan potranno risultare ottimi per il proseguio della stagione.
Squadre come Sampdoria, Genoa e Torino hanno migliorato le rispettive rose con inserimenti di spessore come Fernando (arrivato in blucerchiato per 8 mln dallo Shakhtar), Moisander (alla Samp a parametro 0 dall’Ajax), Diego Capel (al Genoa dallo Sporting Lisbona), Zappacosta, Baselli (giunti al Toro dall’Atalanta).
Le premesse per una grande stagione di Serie A ci sono tutte, il livello si è senza dubbio alzato, con il campionato che sta tornando ad essere appetibile come un tempo. Si Spera che anche in Europa il cammino delle nostre squadre possa essere roseo e la fiducia, visto i colpi da 90 messi a segno, potrebbe essere ben riposta. La risposta, come sempre, sarà però il campo a darla.

Leave a Reply