Milan, valgono solo i tre punti e il duo in attacco Bacca Luiz – Adriano

Bacca

Milan, valgono solo i tre punti e il duo in attacco Bacca-Luiz Adriano

Sulla carta doveva essere la partita del riscatto dopo la brutta prestazione di Firenze alla prima uscita in campionato, ma in realtà è stata una gara a dir poco strana. Fin dalla formazione iniziale: in panchina Bonaventura, considerato in settimana reo di non aver concretizzato una ghiotta occasione appena prima che la Fiorentina andasse in vantaggio su punizione, insieme al rientrato Balotelli, addirittura in tribuna Mexes, che non piace moltissimo a Mihajlovic, in campo De Jong davanti alla difesa, con Zapata al posto dello squalificato Rodrigo Ely.

Il colpo d’occhio di San Siro è abbastanza confortante, almeno rispetto alla passata stagione dove si aveva non solo l’impressione di giocare tra pochi intimi.

E’ la squadra di casa che va in vantaggio, grazie ad una brillante intuizione di Luiz Adriano che al volo lancia lungo per Bacca, che prima si defila leggermente sulla destra, poi aggira il portiere e lo batte scatenando il tripudio del popolo milanista. Ma la gioia del vantaggio svanisce troppo presto: tre minuti dopo il goal di Bacca infatti Lopez, decisamente non in gran serata, svirgola malamente una rimessa, che viene ripresa dal centrocampo dell’Empoli, Maccarone s’inserisce e passa all’ex rossonero Saponara, che beffa Bertolacci, ed in diagonale trafigge Lopez, con la palla che gli passa in mezzo alle gambe.

I tifosi rossoneri non sono molto contenti, infatti alla fine della prima frazione di gara piovono i primi fischi tra i mugugni indispettiti di chi si aspettava una prova di orgoglio dopo Firenze. In effetti è la squadra di Giampaolo ad uscire a testa alta,  lo farà anche a fine partita nonostante la sconfitta, in quanto l’impronta di armonia tra i reparti lasciata in eredità da Sarri  è ancora abbastanza evidente, e Pucciarelli sfiora anche il raddoppio in un paio di occasioni.

La ripresa si apre con un cambio: Mihajlovic manda in campo il neo arrivato Kucka per Nocerino, apparso non proprio in forma insieme a Suso e soprattutto a Bertolacci e De Sciglio, ancora una volta in serie difficoltà soprattutto di carattere psicologico, ma il centrocampista non filtra a dovere, è sempre in ritardo su ogni pallone; decisamente più azzeccata la seconda sostituzione, Bonaventura entra al posto di Suso, molto spaesato in quello che dovrebbe essere il suo ruolo, e con il giovane marchigiano in cabina di regia la musica cambia decisamente. Ed è proprio grazie ad un calcio d’angolo battuto da Bonaventura sotto la curva dei tifosi rossoneri che Luiz Adriano incorna perfettamente per il definitivo vantaggio milanista.

Come ha detto lo stesso neo allenatore rossonero a fine partita a salvarsi sono solo o tre punti, e visto l’andamento del match non gli si può proprio dare torto.

Donatella Swift

 

 

Leave a Reply