#Serie B 2015/2016, Associazione Calcio Cesena

Stadio_Manuzzi_Cesena_2004

In quel di romagna si sa, i motori delle motociclette offuscano e oscurano gli altri sport in maniera fin troppo semplice, ma da qualche anno una squadra di calcio adriatica ha riportato luce al calcio che conta, oscurando per un momento il rombo dei motori. La squadra in questione si chiama Associazione Calcio Cesena che, dopo la deludente annata dell’anno scorso culminata con la retrocessione nella serie cadetta, vuole riconquistarsi la tanto ambita Serie A a suon di gol e spettacolo. Con tanti acquisti ed un allenatore come Massimo Drago, che conosce alla perfezione la Serie B, i bianconeri sono una delle squadre candidate alla promozione diretta nella massima serie. Oltre ai nuovi arrivi, la squadra del presidente Giorgio Lugaresi, può contare su una base solida di giocatori con la giusta esperienza per puntare alle zone alte.

Essendo una delle squadre retrocesse dalla Serie A, il Cesena ha rispettato le attese che la vedevano come una delle protagoniste durante la sessione estiva del calciomercato. Dopo aver confermato i giocatori della vecchia guardia come Federico Agliardi, Stefano Lucchini ed Emanuele Cascione, la società si è mossa sopratutto nel fronte offensivo acquistando delle ali di livello come Antonino Ragusa e Camillo Ciano, garantendo al mister Drago, i ricambi giusti per un 4-3-3 votato all’attacco e al pressing. Ma con il calciomercato che volge al termine, la società bianconera lavora su più fronti per regalare qualche ultimo colpo ai tifosi romagnoli. Dopo il secco no da parte del difensore del Cagliari Pisacane, i nomi nuovi sono quelli di Soufiane Bidaoui, svincolatosi dal Parma e Cristian Galano del Bari che continua a chiedere non meno di mezzo milione di euro.

Il solido mix tra nuovi arrivi ed i calciatori che hanno scelto di restare a Cesena, consente alla compagine romagnola di poter sognare in grande, come dimostra la sontuosa prestazione in Coppa Italia di Catania, dove li ha visti uscire vincitori per ben 4-1 da difficile campo degli Etnei. Seppur retrocessi i tifosi non sembrano affatto piangere per il passato fin qui non troppo aureo, al contrario sono fermamente fiduciosi che quest’anno possa essere l’anno giusto per cercare la svolta, non solo nel gioco, ma anche sul fronte societario vista la poderosa campagna acquisti.

A quasi una settimana dall’esordio casalingo contro la ripescata Brescia, l’allenatore Massimo Drago, potrebbe schierare questa formazione per ottenere i primi tre punti di una lunga maratona: (4-3-3) Agliardi; Molina, Lucchini, Renzetti, Mazzotta; Cascione, Valzania, Kone; Ciano, Rodriguez, Ragusa;

Leave a Reply