Lazio, Ledesma a Cataldi: “Ti auguro di essere capitano al più presto”

cataldi

La Lazio esce sconfitta dalla finale di Coppa Italia contro la Juventus, in una partita caratterizzata da episodi e decisa solo nei supplementari dopo che i primi 90 minuti si erano conclusi con un 1-1 equilibrato e giocato a buoni ritmi. Il gol al 97′ siglato da Matri ha portato il trofeo verso la Torino bianconera, rendendo vane le speranze biancocelesti di rivincere la coppa nazionale a distanza di due anni dall’ultima volta. La delusione è tanta in casa Lazio, come sottolineato dal tecnico Pioli che però ora pensa soltanto al derby di lunedì contro la Roma e a raggiungere il secondo posto in campionato.
Nonostante il 2-1 per la Juve, però, i capitolini escono dal campo con la consapevolezza di aver compiuto un cammino esaltante in questa stagione, che può diventare grandiosa con la conquista del secondo gradino dietro all’irraggiungibile corazzata bianconera.
Uno degli artefici dell’ottima stagione laziale è quel Danilo Cataldi che abbina qualità, quantità e personalità, nonostante sia solo un classe ’94. Pioli gli ha dato fiducia rendendolo sempre più responsabile e imprescindibile all’interno dello scacchiere della sua squadra e anche ieri è stato ripagato dall’ennesima prestazione ‘monstre’ del giovane centrocampista.
Uno dei leader dello spogliatoio, nonchè uno dei capitani del club di Lotito, lo ha elogiato pubblicamente facendogli capire quanto importante può essere per la Lazio del futuro.
Cristian Ledesma, infatti, ha incoraggiato l’amico e compagno a continuare su questa strada che lo sta consacrando su altissimi livelli, definendolo e incoronandolo come il ‘capitan futuro’ biancoceleste.
Ovviamente le parole dell’italo argentino non possono che far piacere al giovane Cataldi, che può già godere dei favori della piazza e dell’amore che la ‘Curva Nord’ nutre nei suoi confronti. Nel frattempo avrà il tempo di crescere ancora, sperando di diventare un giorno capitano e leader in campo.

Leave a Reply