Napoli-Cesena 3-2, brividi al San Paolo ma la corsa alla Champions League prosegue

Soccer: Serie A; Napoli-Cesena

Le fatiche di Europa League si fanno sentire in casa partenopea. Il 3-2 al Cesena ha fatto faticare, forse troppo, questo Napoli. I romagnoli onorano il campionato nonostante siano ormai matematicamente retrocessi ed escono a testa alta dal San Paolo .

I bianconeri partono bene e dopo quindici di gioco sono già avanti. Tabanelli appoggia per Defrel che centra l’angolino basso alle spalle di Andujar. Dura un amen il vantaggio, passano quattro minuti e Mertens interviene sottomisura su un sinistro di Callejon deviato da un difensore del Cesena. A questo va nel pallone la squadra di Mimmo Di Carlo e basta un giro di lancette per portare avanti gli azzurri. Mertens dopo una grande giocata mette al centro l’assist per Gabbiadini che anticipa Krajnc e deposita la palla in fondo al sacco.

Fatica il Cesena a costruire in zona offensiva dove mancano le soluzioni di gioco. Ghoulam si becca il giallo. Quando ormai si sta per andare al riposo pareggio di Defrel. La doppietta arriva ancora con un mancino su cross di Alessandro Volta dalla sinistra. Il secondo tempo riparte con Lucchini al posto di Tabanelli nelle fila cesenati. Il Napoli passa avanti al 57esimo. Hamsik quasi per sbaglio devia un assist ravvicinato per Mertens. Doppietta per il belga.

La reazione dei romagnoli è tutta in una bella rovesciata di Franco Brienza. Una gran parata di Andujar evita la gioia dell’eurogol per il centrocampista bianconero. Recrimina Di Carlo nel finale, Gabbiadini tocca in maniera sospetta Brienza nella propria area ma l’arbitro Irrati sorvola e decreta rimessa dal fondo. Tiene il Napoli che porta a casa 3 punti importanti e rimane a una vittoria di distanza dall’ultimo posto Champions, attualmente occupato dalla Lazio. Il Cesena perde in modo indolore essendo ormai condannato alla Serie B.

Leave a Reply