“Basta dare soldi a queste quattro lesbiche”. Belloli la spara grossa

Alia Guagni è la prima protagonista della nostra rubrica "Sport in Rosa"

Felice di nome ma non di fatto. Almeno non dopo la dichiarazione shock che Felice Belloli, successore di Tavecchio alla presidenza della Lega Dilettanti, ha espresso durante un Consiglio del Dipartimento Calcio Femminile dello scorso 5 marzo. E come mai la frase è diventata di dominio pubblico solo il 14 maggio? Il verbale è stato pubblicato ieri dal sito Soccer Life.

La citazione è già presente nel titolo, ed è per rispetto che non la inseriremo nell’articolo. Perché questo tipo di dichiarazioni fanno male, malissimo al calcio, maschile o femminile che sia. Parliamo di voler cambiare il calcio, definito come un mondo pieno di ignoranti che si siedono sugli spalti alla domenica solo per far casino. Ebbene, forse, dovremmo anche incominciare a guardare chi “comanda”, perché loro dovrebbero essere i primi a dare l’esempio. Già Tavecchio fece uno scivolone sul calcio femminile ai tempi della LND, ma quello di Belloli è peggio. Purtroppo.

Leave a Reply