Milan Roma 2-1, brutto passo indietro dei giallorossi

Destro Milan

La Roma compromette il cammino per la corsa Champions offrendo alla Lazio l’occasione di conquistare il secondo posto

La squadra di Garcia perde 2 a 1 al Meazza contro un Milan spensierato che non aveva nulla da chiedere alla partita, se non vincere per l’onore e per Inzaghi. Dopo le belle vittorie con Sassuolo e Genoa, che avevano riportato morale e consapevolezza, la Roma fa un passo indietro, sfoderando una prestazione sconcertante e uscendo sconfitta dal campo per 2-1 grazie alla reti di Van Ginkel nel primo tempo e di Destro e Totti (appena entrato), su rigore, nella ripresa. È mancato tutto: ritmo, carattere, voglia. La Roma è mancata totalmente, è stato sottovalutato l’avversario. Sul piano dell’agonismo ma anche del gioco e della personalità. Carenze inspiegabili in una squadra che sta puntando a un obiettivo fondamentale per il futuro della società e che non può permettersi di regalare queste partite. De Rossi e compagni, soprattutto nel primo tempo, hanno giocato tanto per giocare, non sono entrati con la cattiveria giusta per vincere. E’ evidente che i problemi sono tanti e difficilmente risolvibili in questo finale di stagione. Ma la Roma, se non vuole rovinarsi l’estate, deve centrare questo secondo posto, perché la Lazio è lì e domani ha la possibilità di effettuare il famoso controsorpasso e arrivare al derby di fine mese davanti. Così non va affatto bene, Garcia ha tuonato più volte che non accetta questi cali di tensione, non vuole che la squadra si addormenti a metà gara.

Soddisfatto ovviamente invece Inzaghi, che recrimina soprattutto su due mesi neri (quelli di gennaio e febbraio), che di fatto hanno tenuto fuori il Milan dalla corsa ai posti in Europa. Ma il tecnico dei rossoneri è contento di aver ritrovato il gruppo, che già tra l’altro si era intravisto a Napoli, ma che ieri hanno dimostrato come la classifica sia bugiarda per i veri valori della squadra, che forse ha subito le incertezze societarie e l’inesperienza di Pippo. Che però non vuole mollare fino alla fine per guadagnarsi la conferma anche per il prossimo anno. Chissà se con un Destro in più…

LE PAGELLE

Milan (4-3-3): Diego Lopez 6.5; Abate 6.5, Alex 7 (40′ Mexes sv), Paletta 7, Antonelli 6 (22′ st Bocchetti 5.5); Poli 6.5, De Jong 6.5, Van Ginkel 7.5; Honda 7.5, Destro 6.5 (29′ st Pazzini 6.5), Bonaventura 6.5. Allenatore: Filippo Inzaghi.
Roma (4-3-3): De Sanctis 6.5; Florenzi 6, Manolas 6, Astori 5, Torosidis 5; Nainggolan 5.5, De Rossi 6, Pjanic 4.5 (25′ st Totti 6.5); Ibarbo 5 (14′ st Iturbe 6.5), Doumbia 5.5, Gervinho 6 (30′ st Ljajic 5). Allenatore: Rudi Garcia

Leave a Reply