Chievo – Verona: gol, agonismo e spettacolo al Bentegodi. Il derby finisce 2 a 2

chievo hellas

Allo stadio Marcantonio Bentegodi, finisce 2-2 uno spettacolare derby di Verona. Succede di tutto: spettacolo in campo e sugli spalti.

La partita inizia su ritmi altissimi e con un grande agonismo, come confermato dai 3 gialli (Hetemaj, Jankovic e Obbadi) nei primi 6 minuti. Al 9 arriva la zampata di Alberto Paloschi che di testa infila Rafael dopo la sponda di Pellissier. Immediata e furiosa la reazione dell’Hellas che tra il 20′ e il 26′ ribalta il match grazie a Juanito Gomez ed il solito Luca Toni (19° centro in campionato), entrambi serviti da 2 punizioni di Hallfredsson. A 5′ dalla fine del primo tempo però l’arbitro Rizzoli concede un penalty in favore della squadra di casa per un intervento irruento e scomposto di Rodriguez su Pellissier; lo stesso attaccante valdostano si presenta dal dischetto e batte Rafael dagli 11 metri con la conclusione che bacia il palo ed entra in rete. Neanche il tempo di festeggiare che Toni sfiora la doppietta ma la traversa della porta di Bizzarri dice di no.

Nella ripresa dominio Chievo che sfiora il gol con Schelotto con un tiro da fuori; la squadra di Maran spinge e cerca la vittoria senza però mai trovare lo specchio della porta. L’Hellas ci prova in contropiede ma gli uomini di Mandorlini non riescono a trovare occasioni da gol e quell’intensità che avevano avuto nella prima frazione.

Pareggio giusto e salvezza praticamente certa per le due squadre veronesi che comunque hanno offerto un grande spettacolo sul terreno di gioco senza mai mollare.

Leave a Reply