Napoli-Dnipro, è l’ora della semifinale di Europa League. Le probabili formazioni al San Paolo

Per Napoli Dnipro, semifinale di Europa League, si attende il San Paolo delle grandi occasioni

Napoli-Dnipro, ore 21.05, stadio San Paolo. E’ l’ora della semifinale di Europa League, dei primi novanta minuti, l’andata di questo doppio scontro che porterà una delle due squadre a Varsavia, nella finalissima. I pronostici, i tifosi, gli addetti ai lavori danno come super favorito il Napoli, ma la squadra partenopea, pur svestendo i panni della grande incompiuta in campionato nelle notti d’Europa, fa sempre paura quando scende in campo da favorita, quindi Benitez dovrà fare molta attenzione a non far prendere ai suoi campioni sotto gamba il match. A partire da questa sera, dove la qualificazione potrebbe già essere ampiamente assicurata se il Napoli sfornasse una di quelle prestazioni monstre che è capace di fare, come in trasferta a Wolfsburg. Dal canto suo il Dnipro non vuole essere vittima sacrificale e già nel 2012 fece lo sgambetto agli azzurri, finendo davanti alla squadra allora allenata da Mazzarri nel girone (nel doppio confronto sarebbero passati gli ucraini).

Sia Napoli che Dnipro da allora hanno fatto molta strada e sono cresciute non tanto come risultati ma come qualità di gioco. Gli azzurri sono il miglior attacco di questa Europa League, Higuain è a un passo dalla vetta dei capocannonieri e anche la difesa è tra le migliori del torneo continentali. L’attacco degli ucraini non è altrettanto prolifico, ma in Kalinic e Konoplyanka ci sono le armi per far male, unite ad un assetto difensivo molto equilibrato e difficile da scardinare, come sanno bene Olympiacos e Ajax soprattutto.

Benitez dovrebbe sciogliere gli ultimi dubbi di formazione nelle prossime ore. Il tecnico spagnolo ha in mente, infatti, ancora alcuni ballottaggi da decidere. In primis il centrale difensivo da affiancare ad Albiol, e potrebbe esserci il ritorno da titolare di Koulibaly preferito al Britos delle ultime partite, apparso un po’ stanco. Sulla sinistra Strinic, che sarebbe stato l’unico ex della partita, non è arruolabile in Europa League, quindi ancora spazio a Ghoulam, con Maggio dall’altra parte. In mediana Inler e Gargano dovrebbero comporre la diga davanti alla difesa, per dare equilibrio ai quattro d’attacco. Certo del posto Higuain, che mai rinuncerebbe ad una partita del genere, scalpitano Mertens e Gabbiadini, con uno tra Hamsik e Callejon che potrebbe finire in panchina, senza dimenticare Insigne…

Markevich, il tecnico del Dnipro, ha fatto ampio turn over nell’ultima partita di campionato, lasciando a riposo, ad esempio, bomber Kalinic. Kalinic che però guiderà l’attacco degli ucraini questa sera, con alle spalle certamente Konoplyanka, Rotan (indisponibile Shakov) e Luchkevich. In mediana la coppia Kankava e Bruno Gama cercherà di dare man forte al reparto difensivo, che sarà messo molto sotto pressione dagli avanti partenopei. Soprattutto Matos, sulla cui corsia ci si aspetta le sgroppate di Callejon o Gabbiadini e Maggio.

PROBABILI FORMAZIONI

Napoli (4-2-3-1): Andujar; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Gargano, Inler; Gabbiadini, Hamsik, Mertens; Higuain. All.: Benitez
Dnipro (4-2-3-1): Boyko; Fedetskiy, Douglas, Cheberyachko, Matos; Kankava, Bruno Gama; Luchkevych, Rotan, Konoplyanka; Kalinic. All.: Markevych

ARBITRO: Svein Oddvar Moen (Norvegia)

Leave a Reply