Passo dopo passo ,come dicono quelli bravi: step by step.

Passo dopo Passo

Eccoci qui, 7 giorni dopo, mi ritrovo a scrivere queste righe con molte consapevolezze. Una su tutti, forse stiamo tornando.

Ieri sera il Napoli di Benitez che 7 giorni fa aveva stracciato i “lupi” del Wolfsburg in Germania, ha pareggiato davanti ai propri tifosi per 2-2 portando a casa la qualificazione per la semifinale di Uefa Europa League, semifinale che mancava in casa azzurra da ben 26 anni ,26 lunghissimi anni. Risultato diverso al Franchi di Firenze, dove la viola comandata, o meglio direi orchestrata al meglio dal “maestro” Vincenzo Montella batte per 2-0 gli ucraini della Dinamo Kiev e stacca il pass per la semifinale . Ma andando ora con il senno di poi e con la mente fredda ad analizzare queste due italiane “europee” ,ah, non dimentichiamoci che tre giorni fa anche la Juventus del conte Max Allegri ha staccato il pass per la semifinale ,ma arriveremo anche li. Il Napoli ha messo in campo in queste due partite una cattiveria agonistica eccezionale, una voglia di vincere, di dominare, di sbranare gli avversari, forse è proprio vero, lo spagnolo Rafael Benitez è veramente il Re di Coppa! Abbiamo Visto un Napoli totalmente diverso in Europa League e non dimentichiamoci del Napoli che la stagione passata in un girone di ferro concluse a 12 punti la fase a gironi di Champions League, 12 punti che non bastarono agli azzurri per approdare agli ottavi di finale.
L’euronapoli è una formazione totalmente diversa dall’italnapoli, è una squadra molto più attenta li dietro e molto più decisa e cinica li davanti, e poi vabbè, c’è quel pipita li che è una delizia per gli occhi vederlo giocare! L’Euronapoli in semifinale, contro il Dnipro dovrà stare molto molto attenta però, gli ucraini non sono mai arrivati nella propria storia fin qui in una competizione europea e quindi fin ora sono la mina vagante con quel centrocampista offensivo che piace a tutti. quel Jevhen Konopljanka di cui mezza europa parla in chiave di mercato. Possiamo chiudere la paentesi azzurra dicendo che il Napoli ha un bel 70% chiaro, netto, pulito di possibilità di approdare in F…. meglio non dirlo dai, parliamo di Napoli e non posso fare a meno di essere scaramantico anche io! ah dimenticavo l’Euronapoli ha il 70% di possibilità se gioca da Euronapoli e non da Italnapoli. Passiamo alla viola che grazie al Gollonzo di Mario Gomez, tutto il contrario del pipita, e grazie al goal di Vargas approda in semifinale, ma attenzione perché la Fiorentina continua ad essere molto sfortunata nel sorteggio di Nyon: dopo Tottenham, Roma e Dinamo Kiev becca i campioni in carica del Siviglia, forse la formazione più adatta per esperienza, gioco e mentalità a vincere questa edizione 201472015 di Europa League, ma la viola dopo ogni sorteggio “sfortunato” si è rimboccata le maniche ed è andata a giocarsela con tutti e questi sono i risultati dell’audacia dei ragazzi di Montella, una semifinale contro i campioni in carica, non male per una squadra che solamente 4 stagioni fa rischiava seriamente la retrocessione, non credete? La viola si giocherà tutto in casa all’andata per poi andare nell’inferno del Ramón Sánchez-Pizjuán. Fiorentina che comunque vada uscirà a testa altissima e con le spalle larghe da questa fantastica esperienza in EuropaLeague.

Arriviamo allo scontro decisivo il penultimo atto prima della gloria, o meglio della QUASI gloria, la semifinale contro il Real Madrid, il galactico Real di Cr7, Bale, James, Benzema, Modric… continuo?…
Un maestro di calcio come il grandissimo Marcello Lippi ha sempre dichiarato che una semifinale ed una finale non si preparano mai sul punto di vita mentale perchè i giocatori, se sono grandi giocatori, sapranno sicuramente cosa fare. Bonucci & Co sapranno come comportarsi? l’appuntamento è per il 6 Maggio allo Juventus Stadium di Torino.

 

Tornando alla scaramanzia, non inserisco volutamente nessuna foto, perchè quella che ho in mente io è quella che tutti voi che state leggendo vorreste vedere, se non avete capito ,beh ci diamo due appuntamenti, uno un po più vicino a Varsavia l’altro a Berlino ed è un po più lontano ma se siamo tutti uniti la distanza potrebbe ridursi, d’altronde, già abbiamo chiuso le valige per trasferirsi nella capitale tedesca…. possiamo farlo ancora no?

Leave a Reply