Sorteggi Champions: Juventus cenerentola tra Real, Barça e Bayern

L'esito dell'urna di Nyon: Juventus-Real Madrid e Barcellona-Bayern

Grazie allo 0-0 ottenuto sul campo del Monaco e in virtù dell’1-0 dell’andata, la Juventus ottiene il pass per le semifinali di Champions League, cosa che non accadeva da 12 anni. Al sorteggio di Nyon i bianconeri incontreranno una tra Real Madrid, Bayern Monaco e Barcellona, attualmente senza dubbio le tre formazioni migliori d’Europa.

Analizzandole singolarmente, il Bayern è senza dubbio la compagine da evitare. I bavaresi di Pep Guardiola, infatti, risultano essere la squadra da battere per valori individuali e di gruppo, essendo reduci dal 6-1 con cui sono stati liquidati i portoghesi del Porto. Un’altra formazione molto temibile è il Barcellona di Luis Enrique, che ha in Neymar, Messi e Luis Suarez i suoi punti di forza. Nei quarti i blaugrana si sono facilmente sbarazzati del Paris St Germain, vincendo sia all’andata che al ritorno in maniera abbastanza netta. Nonostante i catalani siano assai temibili, il precedente del 2003 fa ben sperare la Juve, quando un gol di Zalayeta al Camp Nou permise ai bianconeri di accedere in semifinale. Semifinale che poi sorrise ulteriormente ai bianconeri, che batterono nel doppio confronto anche il Real Madrid, campione in carica, grazie al 3-1 nella notte del ‘Delle Alpi’. E sono proprio i ‘Blancos‘ che la Juve spera di incontrare. La formazione di Ancelotti è una squadra con giocatori fantastici come C. Ronaldo, Bale e Kroos (solo per citarne alcuni), ma qualcosa in difesa concede sempre. Casillas, pur restando un ottimo portiere, non è più la saracinesca di qualche anno fa e la coppia centrale Pepe (o Varane) Sergio Ramos alterna prestazioni mostruose a errori da scuola calcio. Insomma, i madrileni sembrano essere sulla carta i più ‘battibili’ dalla Juve, ma attenzione a sua maestà Cristiano Ronaldo, alla tecnica cristallina di James Rodriguez e alla velocità bruciante di Gareth Bale.

I giochi sono aperti, la Juve è pronta a giocarsela con chiunque, per riconquistare quella coppa che manca da troppo tempo nella bacheca del club torinese.

Leave a Reply