Juventus, per la sfida di Champions col Monaco Allegri col solito dubbio del modulo

Allegri

La sfida nel Principato di Champions League si avvicina e i dubbi nella testa di mister Allegri ancora non sono sciolti del tutto. Si dovrà aspettare l’ultimo bollettino medico in vista del ritorno dei quarti. Vidal ha riscontrato una tonsillite acuta, la sua convocazione è fuori dubbio, anche se gli ultimi nodi sulla sua presenza in campo verranno sciolti a ridosso del match. Si spera di rimetterlo in sesto mantenendolo a riposo sia oggi che nella rifinitura di domani. Il secondo grattacapo riguarda le condizioni di Andrea Pirlo, ultimamente non al massimo della forma. Dallo stato del bresciano dipenderà il modulo con cui domani sera giocherà la Juventus. Con il regista sottotono, il classico 3-5-2 permetterebbe di coprirlo meglio posizionando al suo fianco Marchisio e Pereyra (o Vidal). Sugli esterni spazio a Lichtsteiner ed Evrà, retroguardia con il trio Barzagli, Bonucci, Chiellini. In attacco non ci saranno ripensamenti, giocherà la coppia Morata e Tevez, con Matri pronto a subentrare a partita in corso. Poche chance per Coman, usato pochissimo dal trainer livornese.

Viceversa, con Pirlo in grande forma, sarebbe difficile rinunciare al 4-3-1-2, dove lui sarà vertice basso del rombo. Marchisio e Vidal esterni, con Sturaro pronto a subentrare in caso di forfait del cileno e Pereyra trequartista. L’attacco sarebbe quello anticipato poco fa. Nel reparto arretrato fuori Barzagli, dentro Chiellini e Bonucci, supportati da Lichstainer ed Evrà come terzini.

Alla “Signora” per passare il turno basterà non perdere con due gol di scarto. Il Monaco di Jardim, dopo le polemiche sul penalty dell’andata, promette battaglia. Appuntamento domani, ore 20:45, allo stadio Louis II.

Leave a Reply