Europa League, pareggio in extremis della Fiorentina a Kiev. Babacar regala il sorriso a Montella

Babacar

La Fiorentina di Vincenzo Montella può sorridere dopo l’andata dei Quarti di finale di Europa League; a Kiev, contro la Dinamo, finisce 1-1 con il pareggio gigliato in extremis firmato Babacar. Sottotono la stella ucraina Yarmolenko che era l’osservato speciale della serata ed ha un pò tradito le attese visto che era stato cercato in passato anche dalla stessa squadra italiana.

La prossima settimana si giocherà il return match al Franchi dove la squadra viola potrà giocare una partita accorta facendo girare il pallone e provando a punire con le solite verticalizzazioni.

Nel complesso l’1-1 sta anche stretto agli uomini di Montella che vanno varie volte vicino al gol con Salah (tanti errori davanti la porta, non da lui) e con Borja Valero, che coglie il palo. Male invece davanti Mario Gomez, davvero irriconoscibile. Però a passare in vantaggio sono i padroni di casa (al primo tiro in porta) al 35′ quando da fuori area Lens calcia trovando una deviazione di Tomovic che beffa Neto provocando il vantaggio per la Dinamo Kiev. La viola troverà il pari al 92′ con il neo entrato Babacar che con una mezza girata trova un gol pesantissimo in ottica qualificazione per la gioia di mister Montella.

Tabellino:

Dinamo Kiev (4-2-3-1): Shovkovskiy; Danilo Silva, Khacheridi, Dragovic, Antunes (dal 24′ Vida); Rybalka, Sydorchuk (dal 68′ Belhanda); Lens, Yarmolenko, Buyalskyy (dal 80′ Chumak)

Fiorentina (4-3-3): Neto; Tomovic, Savic, Gonzalo Rodriguez, Marcos Alonso; Badelj, Mati Fernandez, Borja Valero (dal 83′ Aquilani); Salah, Gomez (dal 77′ Babacar), Joaquin (dal 68′ Vargas)

Gol: 36′ Lens (D); 92′ Babacar (F)

Ammonizioni: Dragovic, Khacheridi, Sydorchuk, Lens (D); Tomovic, Marcos Alonso, Gomez (F)

Leave a Reply