Il mercato non dorme mai

Cavani ha parole d'amore per Napoli, ma non per il suo ex presidente De Laurentis

Il calciomercato è in fermento, nonostante la finestra estiva sia distante quasi tre mesi. Infatti siamo entrati nel periodo dell’anno in cui le big (e non solo) del nostro calcio incominciano a programmare la prossima stagione sportiva.

A fare notizia in questi giorni è stata senza dubbio la rottura (che pare insanabile) tra Cavani e Blanc al PSG, che sembra aver chiuso definitivamente l’avventura del Matador in Francia. E su di lui sembra essere in agguato la Juventus, che nelle prossime settimane riallaccerà i contatti con gli agenti dell’uruguaiano. Chissà che alla fine non avvenga ciò che tempo fa era stato pronosticato in Francia: Cavani a Torino e Pogba a Parigi, anche se è risaputo che le preferenze del ’93 francese siano Barcellona e Real Madrid. L’unica cosa certa al momento è che Cavani è lontanissimo dalla capitale francese.

Un altro attaccante del PSG ha il futuro non chiarissimo, e questo è Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese infatti è in rotta con la Francia e in estate valuterà col suo agente Raiola il da farsi. La MLS americana lo tenta, anche se Ibra è al momento ancora uno dei migliori centravanti del mondo. Gli USA, forse, possono aspettare.

È di ieri la notizia che Mauro Icardi e l’Inter non hanno trovato l’accordo per il rinnovo con adeguamento del contratto. Il nodo principale sembra essere il momento in cui Icardi riceverà il nuovo stipendio: il ’93 pretende che inizi da subito a percepire 2,8 milioni di euro annui (che sarebbero al lordo 466 mila euro al mese per due mensilità da qui a fine stagione), mentre la società nerazzurra vorrebbe prima aspettare di alleggerire il monte stipendi, magari con le partenze di Vidic, che è uno dei più pagati, e Podolski, che non verrà riscattato. Le trattative comunque sono ancora in corso, ci saranno novità a breve.

Preziosi sa che sarà difficile tenere Bertolacci, così come Cairo pensa la stessa cosa per Bruno Peres (e forse anche per Darmian): infatti Milan e Fiorentina sarebbero ritornate con prepotenza sul centrocampista nel giro della Nazionale di Conte, mentre il Napoli avrebbe affiancato la Roma nella corsa al terzino brasiliano del Toro.

L’Arsenal pare essersi tolto dalla corsa a Paulo Dybala, o, almeno, così sostengono in Inghilterra, anche se la sensazione è che i Gunners un’offerta la faranno, che andrà a sommarsi alla miriade di proposte che arriveranno in estate al Palermo da Italia, Spagna e appunto Inghilterra, e Zamparini sembra essersi rassegnato all’idea di perdere il suo attaccante.

Radamel Falco non verrà riscattato dallo United e su di lui si scatenerà da luglio una vera e propria asta: se la Juve fallisce l’assalto a Cavani, si fionderà su Falco, mentre il Liverpool lo vede come obiettivo numero uno per la prossima campagna acquisti. Si è parlato di Inter e Milan, che paiono al momento più defilate, anche per ostacoli economici, che però il calciomercato, a volte, riesce ad abbattere.

Perché il mercato non dorme mai.

Leave a Reply